Mostra Ciao Italia- Quegli immigrati italiani che hanno contribuito alla storia di Francia

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

 

La mostra è realizzata dal Musée de l’histoire de l’immigration con il sostegno dell’Institut Français, del Commissariat général à l’Égalité des territoires – CGET e del Dipartimento Senna-Saint-Denis.

La presenza degli italiani in Francia è antica, ma diventa massiccia a partire dalla fine del XIX secolo: il bisogno di manodopera e l’industrializzazione fanno della Francia un paese di immigrazione. In Italia, ragioni politiche ed economiche spingono numerosi italiani ad emigrare. Nel 1931 gli italiani recensiti in Francia sono tra 800.000 e 1.000 000. Dopo la seconda guerra mondiale, altri 700.000 italiani si trasferirono in Francia fino agli anni ‘60.
La parola “Ciao” condensa la storia controversa degli italiani emigrati in Francia dalla metà del XIX secolo: questo italianismo oggi adottato ed integrato nella lingua francese, è la traccia di un’acculturazione reale e traduce un “arrivederci” temporaneo. L’italiano che lascia il suo paese, ma che dà raramente alla partenza i colori di un addio​.
La mostra è in italiano.

La mostra sarà aperta dal 2 al 17 marzo 2022 presso CFZ cultural flow zone- TESA 1, Zattere al Pontelungo, Dorsoduro 1392 – Venezia
Orari
Lun/Sab 10.00 – 18.00
Dom 15.00 – 18.00

Inaugurazione martedì 1 marzo ore 18.00. Per partecipare all’inaugurazione si prega di prenotarsi qui.
Posti limitati.
Per accedere è richiesto Green Pass rafforzato in corso di validità.

La mostra è accessibile esclusivamente previa prenotazione scrivendo a iniziative_cfz@unive.it (si prega di indirizzare la richiesta di prenotazione dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00).
Ai fini della tracciabilità si prega di indicare nella mail:
– numero di persone
– nome e cognome di ciascun prenotante
– recapito (telefono o mail) di ciascun prenotante

Torna in cima